Come mettersi in proprio, fatturare senza IVA e pagare il 5% di imposte

  • Silvio Andreoli

Il regime forfettario permette a tutti coloro che rispettano i requisiti di aprire partita IVA con alcune piccole ma fondamentali semplificazioni, e permette di pagare l’aliquota IRPEF più bassa in assoluto.

Come mettersi in proprio e pagare il 5% di imposte

Se sei un giovane imprenditore con un’idea in testa e non vedi l’ora di metterla in pratica, avrai sicuramente sentito parlare del famoso Regime Forfettario ma, cercando qua e là per il web, probabilmente hai trovato articoli chilometrici con all’interno informazioni frammentarie o scritte in modo decisamente poco chiaro. Per questo motivo abbiamo preparato una guida gratuita che raccoglie – con concetti semplici e senza fronzoli – tutto ciò che ti occorre sapere su questo regime che permette anche di applicare sui propri ricavi la più bassa percentuale IRPEF attualmente presente nel nostro Paese.

Che cos’è il Regime Forfettario?

Il Regime Forfettario è un regime fiscale agevolato che permette ai giovani (ma non solo – in realtà a chiunque abbia in requisiti) di aprire partita IVA con adempimenti semplificati nel corso dell’anno e, in casi specifici, arrivando a pagare annualmente solo il 5% di tasse.
Il Regime Forfettario rappresenta a oggi – per ditte individuali e professionisti/freelance – l’unico regime fiscale alternativo a quello ordinario. Rappresenta inoltre il miglior regime a cui aderire per i giovani che intendono aprire la loro prima partita IVA.

Che requisiti devo avere per poter sfruttare il Regime Forfettario?

La principale differenza tra i due regimi è l’aliquota che viene applicata per la determinazione dell’imposta sostitutiva che si dovrà andare a pagare, ovvero le tasse.
Regime Forfettario: 15%
Regime Forfettario Start-up: 5% (per i primi 5 anni, poi si passa al Regime Forfettario “standard”)

Requisiti per accedere al Regime Forfettario

Per poter accedere al Regime Forfettario “Standard”:

  • Devi essere una persona fisica (il regime non è applicabile alle società!)
  • Devi essere residente in Italia (o nell’UE)
  • Non devi possedere quote in altre società in regime di trasparenza (quindi no a SAS/SNC, mentre se possiedi quote di un SRL al 90% non c’è problema)
  • Nell’anno precedente non devi aver avuto un reddito da dipendente (o assimilato – ad esempio una pensione) superiore a € 30.000 lordi, a meno che il rapporto di lavoro non sia cessato al 31 dicembre

Per poter mantenere il Regime Forfettario invece, dovrai stare attento a:

  • Non superare il limite di fatturato imposto dal tuo codice ATECO (il range è € 25.000 - € 50.000)
  • Non spendere più di € 5.000 lordi per un collaboratore (in pratica non puoi avere dipendenti)
  • Non spendere più di € 20.000 per beni strumentali (al lordo degli ammortamenti)

Requisiti per accedere al Regime Forfettario Start-up

Tutti i requisiti sopra elencati, più:

  • Nei 3 anni precedenti (a quello in cui desideri aprire partita IVA) non devi aver esercitato attività artistica, professionale e d’impresa, anche in forma associata o familiare. In soldoni se questa è la tua prima partita IVA, non ci sono problemi!
    Importante: i 3 anni vanno calcolati facendo riferimento alla data del calendario, e non al periodo d’imposta. Ah! Se nei 3 anni precedenti hai fatto prestazioni occasionali con ritenuta al 20%, non ci sono problemi puoi accedere al Regime Forfettario Start-up.
  • L’attività che andrai ad esercitare con la nuova partita IVA non dev’essere una mera prosecuzione dell’attività che svolgevi precedentemente sotto forma di lavoro dipendente/autonomo (a meno che stessi facendo praticantato obbligatorio per la tua professione!)
  • Nel caso in cui tu stia proseguendo un’attività iniziata da qualcun altro, il fatturato dell’anno precedente a quello in cui stai richiedendo di aderire al Regime Forfettario Start-up non deve superare i valori indicati nell’apposita tabella dei codici ATECO.

Scarica gratuitamente la guida completa Regime Forfettario Facile per conoscere:

  • I vantaggi del Regime Forfettario
  • Come funziona il Regime Forfettario
  • I contributi INPS
  • Regime Forfettario – Esempi pratici
  • Bonus Tip: anticipo ASPI per dipendenti

Troverai inoltre delle risorse utili per aiutarti a partire con la tua attività:

  • Tabella dei Codici ATECO per Regime Forfettario
  • Fac-simile di fattura da emettere ai tuoi clienti
Studio Moro
  • Via per Curnasco, 52
    24127 Bergamo, Italy
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.